domenica 20 gennaio 2008

Niente paura!



A parte che gli anni passano per non ripassare più
e il cielo promette di tutto ma resta nascosto lì dietro il suo blu
ed anche le donne passano qualcuna anche per di qua
qualcuna ci ha messo un minuto
qualcuna è partita ma non se ne va

Niente paura, niente paura
Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così...
Niente paura, niente paura
niente paura, si vede la luna perfino da qui.

A parte che ho ancora il vomito per quello che riescono a dire
Non so se son peggio le balle oppure le facce che riescono a fare.
A parte che i sogni passano se uno li fa passare
alcuni li hai sempre difesi altri hai dovuto vederli finire



Tira sempre un vento che non cambia niente
mentre cambia tutto sembra aria di tempesta.
Senti un po' che vento forse cambia niente
certo cambia tutto sembra aria bella fresca.

A parte che i tempi stringono e tu li vorresti allargare
e intanto si allarga la nebbia e avresti potuto vivere al mare.
Ed anche le stelle cadono alcune sia fuori che dentro
per un desiderio che esprimi te ne rimangono fuori altri cento.

Niente paura, niente paura
Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così...
Niente paura, niente paura
niente paura, si vede la luna perfino da qui.

Niente paura, niente paura.

(parole prese da Mikayala )

Ah il buon vecchio Liga ci azzecca sempre, o no?
E cosi mentre cazzeggio fuori il terrazzo ascoltando musica (appropriata) e valutando vecchi e nuovi danni (vecchi: lavori di impermeabilizzazione sospesi da settembre; nuovi: piccolo tornado di 3 giorni or sono che ha distrutto vasi e piante [come dire: piove sul bagnato?]) rientro a prendere un pullover perché fa frescolino.
In casa non c’è nessuno (altrimenti addio post) guardo il mio piccolo e caro pc che langue freddo e nero, abbandonato.
Mi dico che un giretto in internet non ha mai ammazzato nessuno (o no?) e parto, magari che so?, qualche nuovo commento, qualche ricettina, nuove amicizie?
Prima la posta però, clicco, si c’è, apro e meraviglia delle meraviglie:

---------- Forwarded message ----------
From: Balena Spiaggiata <>
Date: Jan 17, 2008 8:40 PM London.
Subject: a-ricetta
To: cuochiinerba@gmail.com


ciao flat eric,
come va?
ti mando questa mail qui perchè non so come postartela sul blog (bello bello bello, mi tiene tanta compagnia, ma mi fa venire una fame...)
dunque, oggi sono di guardia in ospedale, una cosa inaspettata- un favore ad un mio collega- e quindi non avevo dietro nemmeno una mela, un biscottino, un tozzo di pane...niente.
e cosi mi sono avventurata nella mensa....
e ti dico quello che ho "scelto" - l'alternativa era un pollo del pleistocene -
"cheese and cod pasta bake"
ovvero
"pasta gratinata al forno con formaggio e merluzzo"
[dice Flat: che schifo ma non esercita il suo diritto di censura]
aspetto: da sopra sembrava una specie di gattò di patate.
Quello con il pan grattato sopra, bello croccante
dentro: pezzi di pasta, credo, pennette rigate, ormai fusi tra di loro. gli inglesi hanno scoperto come tornare agli ingredienti base partendo da quelli finiti, e quindi, dalla pasta "da cottura" riescono ad ottenere, dopo ore -ed ore- di sapiente bollitura una specie di "fondue" che richiama l'impasto originale.
queste penne, ormai squagliate, sono fuse con dei pezzi di baccalà, pelle compresa.....alcuni sono gialli come lo zafferano....e, per legare il tutto, una specie di salsetta fatta di una sorta di besciamella e di pezzi di formaggio cheddar (un formaggio di qui, che a seconda del colorante che ci mettono dentro - giallo, arancio o porpora non scherzo- e' a stagionatura breve, media o forte...)

questo è il cheddar....bei colori vero? poveretta me.....
[dice Flat: che schifo ma non esercita il suo diritto di censura]

Il tutto messo in un bel tegame da forno e ricoperto di scagliette di finto formaggio, che una volta fuse assumono l'aspetto degli spaghetti crudi quando li fai al forno senza cuocerli prima - e pure il sapore.
e quest'è!
presa dalla disperazione - e dai morsi della fame-, e ormai abbandonata ogni velleità di non essere più una balena, sono ritornata alla suddetta mensa e mi sono presa una porzione di patatine fritte.
Almeno quelle, non tradiscono mai.

quindi ho pensato di mandarti questa @-ricetta che penso potrebbe inaugurare un paragrafetto del tuo blog: @-ricetta perchè la alfa è privativa e quindi questa è l'antitesi di una ricetta, e @-ricetta, nel senso che se mangi una cosa del genere ti "arricetti" napoletanamente parlando.
Che ne pensi?
[dice Flat: si guarda e non si tocca]



Questa e' una bella versione della pasta, pescata in internet, scoprendo, ahimè che questa creazione non era frutto della mente malata del nostro cuoco che ha usato gli scarti di ieri per cucinare (l'ospedale dove lavoro ha 72 dico 72 miliardi di sterline di debito... [dice Flat: allora tutto il Mondo è Paese?]) ma una ricetta tradizionale.......

Comunque, fammi sapere se ti va questo confronto, io posso sacrificarmi e ogni volta che sono di guardia vado a vedere cosa c'è. Tanto di guardie ne faccio abbastanza....
Colgo anche l'occasione per ringraziarti perchè il tuo blog mi fa sentire tanto tanto vicino a voi, a cri, al baco, a ciccillo e poldo, e mi tiene tanta compagnia.

Però quando vengo un'altra volta me le fai le linguine con le cozze e i peperoncini verdi????? o le zucchinelle con il risotto profumato? o al torta di carote e provolone? gnam!

Spero che la situazione spazzatura si risolva quanto prima a Napoli, la mia rabbia è che noi siamo un popolo civile (e lo si vede anche da come mangiamo - abbiamo gusto) e non mi va che un manipolo di sedicenti politicanti ci faccia fare la figura di barbari.
ma, in cucina, almeno lì, vinciamo a tutto campo, ti pare?
un abbraccio forte e a presto
tua Balena spiaggiata.

[dice Flat: sulla nostra civiltà comincio ad avere qualche dubbio, in fondo ‘sti politici li abbiamo pure votati noi, o no? Tu, comunque, quando torni porta la senape che sai.]

9 commenti:

miciapallina ha detto...

Flat.... perchè leggerti mi fa sempre tornare il sorriso.
Reduce dall'influenza, dovrei starmene a casa e invece sto qui in ufficio..... freddo, grigio, fumoso.... per fortuna ci sei tu!
E poi leggo la Signora Balena..... e allora mi dico "coraggiò signorina! C'è chi, decisamente, sta peggio di te!"
eheheheheheheh in bocca al lupo alla Signora e alle sue guardie.
E grazie a te per esserci.
Mi fai compagnia!
nasinasi

p.s. te l'ho già detto che mi sei mancato vero?

Scribacchini ha detto...

Ossantapolemta! Non c'è limite al raccapriccio che suscitano i racconti della cucina d'oltremanica!
Qualcuno (non ricordo chi) diceva che gli inglesi sono stati un popolo di conquistatori perché hanno un clima pessimo, io direi che è perché cercano qualcosa di commestibile! ;-)
Che bella la foto di apertura! :-)
Grattini a Ciccillo e compare =^.^=
Patt

flat eric ha detto...

@miciapallina: guarisci presto!
@scribacchini-Patt: spero che presto guitaromane ci delizi con qualche ricetta francese!
Chi vivrà vedrà!
:-]

cat ha detto...

eccoti di nuovo! lo avevo sospettato, trovando un commento del "cappellino giallo", ma in questi giorni di bufera avevo dimenticato di approfondire. bello ritrovarti!...non ti dico cosa ho dovuto mangiare lo scorso anno, alla mensa della facoltà di matematica a monaco! ci credo che gli studenti tedeschi e inglesi si laureano velocemente! forza forza per la situazione monnezza! suggestiva la foto del veliero nella nebbia! saluti cat

flat eric ha detto...

Ciao Cat, vedrai che ce la faremo!
Spero ...bene.
Aspettiamo a giudicare e impegnamoci di più perchè i tempi lo richiedono.
(e mi riferisco a noi campani).
:-]]]

Morso ha detto...

eccotelooo
bentornato Flà!

flat eric ha detto...

Ciao Mo', molto carino il gatto!
E' quello di Cenerentola?

Morso ha detto...

ehm..Cenerentola?!
..è lo Stregatto di Alice nel Paese delle Meraviglie..
Flat rimandato a settembre in fiabe!

flat eric ha detto...

@mrs: :-[